La storia del mate

Bevanda tradizionale dell’Argentina, Uruguay, Paraguay e di tutta la zona della cordigliera delle Ande, è una bevanda ottenuta dall’infusione in acqua calda della Yerba Mate.

Si tratta di un infuso già in utilizzo dagli Indios Guaranì ancora prima dell’arrivo degli europei, ma da loro veniva preparato con l’acqua fredda. I soldati spagnoli, che nel XVI erano stanziati in Sud America, appresero questa tradizione dagli indios, ma essendo alla ricerca di una bevanda che ricordasse loro il tè, utilizzarono l’infusione delle foglie in acqua calda, ottenendo così un infuso aromatico e dal gusto deciso.

Il Mate viene preparato sistemando le foglie essiccate all’interno di un apposito recipiente ricavato da piccole zucche, oppure in legno o in metallo. Viene aggiunta poi l’acqua calda ad una temperatura di semi-ebollizione. La bevanda, dopo circa un quarto d’ora, è così pronta. Viene bevuta attraverso una cannuccia di metallo dotata di un filtro a forma di spirale o rotondeggiante con dei piccoli fori chiamata “bombilla”, che ha la funzione di non far aspirare le foglie. Può essere consumata subito o lasciata nel contenitore e bevuta successivamente, aggiungendo acqua calda anche più volte.

Bere il mate è un rito quotidiano in quasi tutte le famiglie. Per gli argentini e uruguaiani è un “rituale” diffuso, come lo è per gli italiani bere una tazza di caffè o per gli inglesi offrire un tè agli ospiti. Può essere fatto anche in una semplice teiera utilizzando delle bustine come quelle del té (in questo caso si chiama “Mate cocido”) e puo’ essere servito amaro o dolce.

E’ usuale incontrare per strada persone che lo consumano camminando, portandosi dietro un piccolo thermos con acqua calda a disposizione per tutta la durata della “mateada”. Anche nei posti di lavoro e’ molto comune vedere professionisti lavorare davanti ai loro computer con una tazza di mate.

Curiosità: L’emigrazione portò il mate anche in alcuni paesi della Calabria e in particolare a Lungro, dove ancora ai nostri giorni è abitualmente consumato dalla popolazione seguendo le tradizioni importate dall’Argentina. I negozi di generi alimentari di Lungro vendono normalmente sia la yerba mate sia tutti gli accessori per gustare questo infuso.

Articolo di Benvegnù Elisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *